Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies propri e di terze parti. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Autorizzo ×

Categorie Feed

Prodotti Rss feed

  • Dalla DIVINA COMMEDIA

    Paradiso XXXIII 1-39 ...”Vergine madre, figlia del tuo Figlio, Um...
  • L'INFINITO

    “ Sempre caro mi fu quest'ermo colle, e questa siepe, che da tanta par...
  • IL BOVE

    “T'amo, o pio bove, e mite un sentimento di vigore e di pace al cor m'...
  • IL GELSOMINO NOTTURNO

    “E s'aprono i fiori notturni, nell'ora che penso a' miei cari. Sono a...
  • O FALCE DI LUNA CALANTE

    “O falce di luna calante che brilli su l'acque deserte, o fa...
  • ESTATE

    E' riapparsa la donna dagli occhi socchiusi e dal corpo raccolto, camminando...
  • ALLA SERA

    Forse perché della fatal quiete tu sei l'immago a me sì cara v...
  • MERIGGIARE PALLIDO E ASSORTO

    “Meriggiare pallido e assorto presso un rovente muro d'orto, ascoltar...
  • LA VIGNA VECCHIA

    “Mi sono seduto per terra accanto al pagliaio della vigna vecchia. ...
  • NELL'ARIA DELLA SERA

    “Nell'aria della sera umida e molle era l'acuto odor de' campi arati ...
  • CHIARE FRESCHE DOLCI ACQUE

    “Chiare fresche e dolci acque ove le belle membra pose colei che sola...
  • NATALE

    “Non ho voglia di tuffarmi in un gomitolo di strade Ho tanta st...